Il Paradiso che non ti aspetti…le cascate Havasu in Arizona

Se state programmando un viaggio nell’area Yellowstone – Grand Canyon per esplorare parchi nazionali famosi e aree nascoste ancora vergini, lontano dal turismo di massa, non esitate a ritagliarvi un paio di giorni per un’escursione che non dimenticherete mai nel Canyon dell’Havasu Creek. Questo remoto canyon dell’Arizona si trova all’interno della riserva indiana degli Havasupai. Questa tribù viveva d’estate sul fondo del canyon, in una sorta di anfiteatro naturale scavato dalle acque nella roccia per poi spostarsi d’inverno sull’altopiano. Ma l’arrivo dei cercatori d’oro e dei colonizzatori inglesi decimarono la popolazione, che oggi non supera le 600 unità.

Una volta discesi sul fondo del canyon

dell’Havasu Creek e aver camminato per tre chilometri tra le rocce, in un paesaggio veramente suggestivo che ripaga della fatica scoprirete un pezzo di insospettabile Paradiso nel mezzo del deserto dell’Arizona: le cascate Havasu.

Havasu Falls fa parte della Havasupai American Indian Reservation. Havasupai significa “persone dell’acqua blu-verde”, ovvero smeraldo, una descrizione appropriata quando si vede il colore delle acque lucenti e naturali. Havasu Falls è un’oasi unica e pittoresca. Acqua smeraldo cristallina circondata da alberi verdi e pareti rosse infuocate del canyon, nella quale immergersi per godere di sensazioni irripetibili.

Alcuni consigli pratici, trattandosi di un’escursione in una Natura impegnativa: indossate scarpe da trekking di buona qualità, magari portatevi anche scarpe leggere per camminare nell’acqua, nello zaino mettete solo tanta acqua fresca e risparmiatevi pesi inutili che potreste poi maledire. Non dimenticate dei buoni device per fare belle foto che tutti gli amici vi invidieranno. Ma sopratutto non improvvisate questo viaggio e affidatevi all’esperienza e alla conoscenza dei luoghi di un tour operator veramente specializzato e lasciate perdere i viaggi su cataloghi. Io vi consiglio uno molto esperto: https://goo.gl/knT43J

Guardate la mappa e iniziate a sognare….

https://goo.gl/kDjwjE

 

Viaggiare nelle 7 Riserve Indiane nello Stato del Montana

Si contano 7 Riserve Indiane nello Stato del Montana oltre ad una tribù senza terra, i Little Shell. Le tribù che sono presenti nelle Riserve del Montana includono: ASSINIBOINE, APSAALOOKE o CROW, BITTERROTT SALISH, CHIPPEWA, CREE, GROS VENTRE, KOOTENAI, NAKOTA SIOUX, NORTHERN CHEYENNE, PEND O’RIELLE, BLACKFEET, SISSETON-WHAPETON SIOUX, TETON HUNKPAPA SIOUX e YANKTONAIS SIOUX. Spesso tra queste tribù c’è un numero di clan e bande con il proprio retaggio e storia distinta.

La Riserva di Flathead, a nord-ovest del Montana, è attualmente occupata da una confederazione di Tribù, nessuna delle quali porta di fatto il nome di Flathead. Alcune riserve portano il nome della tribù che vi risiede: Blackfeet, Crow, Northern Cheyenne, ad esempio. Altre invece sono conosciute per il nome dell’agenzia indiana di quella determinata zona: Fort Belknap Indian Community Council, Fort Peck Assiniboine & Sioux Tribes.

Reservations_MAP_MontanaLa tribù dei Blackfeet – Piedi Neri – Southern Pikuni, è solo una parte di un gruppo tribale più ampio, che comprende la Confederazione dei Blackfeet. I Northern Pikuni, i Siksika ed i Kanai risiedono nelle riserve del Canada.

Oggi tutte le tribù hanno creato per l’economia del Turismo un’alleanza, tale da consentire di proporre servizi per alloggi, ristorazione, tour, indirizzati ai visitatori.

Poiché il Montana è uno stato assai vasto, con differenziazione geografica e paesaggistica, il viaggio itinerante con l’approccio verso la cultura e la tradizione dei Nativi può essere spartito in tre sezioni distinte:

  • sud: riserve dei Crow e dei Northern Cheyenne, adiacenti.
  • nord-ovest: riserve Flathead Indian Reservation e la Blackfeet Reservation.
  • nord-est: tre riserve di Rocky Boy, Fort Belknap e Fort Peck.

Crow Fair Le Riserve Indiane del Montana sono parte vitale ed integrante della tradizione dei nativi d’America. Ci sono luoghi dove la cultura nativa indiana può arricchire l’esperienza di viaggio in paesaggi sacri ed incontri annuali (Powwow) con costumi tradizionali indossati e con cerimonie tribali trasmesse da generazioni. Notevole artigianato: riflette il collegamento tra i nativi del Montana ed il mondo della natura. Ci sono una moltitudine di tesori culturali e scenografici nel Montana e nelle sue terre tribali, da rendere il viaggio meraviglioso.

Blackfeet  “Oki” (Browning, Glacier Country) – La Riserva del Blackfeet é confinante con il Glacier National Park, il Canada e le Rocky Mountain; i Blackfeet un tempo erano definiti “Lord of the Plains

Chippewa-Cree – “Tansi” (Box Elder, Russell Country) – La Rocky Boy Reservation nel northcentral Montana, vicino al confine con il Canada, é stata chiamata così dal nome del capo Chippewa Chief Stone Child, in maniera incorretta tradotto per evolversi in “Rocky Boy.”

Salish & Kootenai – “Xext sxlxalt” (Salish) e “Ki’suk kuykyit” (Kootenai) – (Pablo, Glacier Country) – Queste due tribù confederate compongono la Flathead Reservation sulle sponde del Flathead Lake. 

Crow – “Kahay” (Crow Agency, Custer Country) – Questa tribù si definisce “Apsaalooke” (significa “children of the large-beaked bird) ma fu mal interpretata tanto da renderla con la parola “crow.” Si trova nel sud del Montana, al confine con il Wyoming settentrionale.

Gros Ventre & Assiniboine“A’aninin” (Gros Ventre) e “Nakoda” (Assiniboine) – (Fort Belknap, Russell Country) – Queste due tribù che creano la Fort Belknap Reservation, sono chiamate rispettivamente “The White Clay People” e “The Generous Ones” e risiedono sulle pianure collinari del central Montana.

Assiniboine & Sioux “Nakoda” (Poplar, Missouri River Country) – La Fort Peck Reservation, confinante col il Missouri River, é dimora di due nazioni Indiane separate, ognuna composta da numerose bande e divisioni.

Northern Cheyenne – “Haahe” (Lame Deer, Custer Country) – L’aspra Northern Cheyenne Reservation al confine con il Tongue River ed adiacente alla Crow Reservation, ospita gli Cheyenne, Notamesehese ovvero “Northern Eaters.”

Ogni anno nel mese di agosto si celebra uno dei più grandi raduni Powwow degli USA  a soli 100 km a sud-est di Billings, Montana nella riserva dei Crow: Annual Crow Fair Powwow. Quest’anno il powwow, giunto alla 99°edizione, si tiene dal 16 al 21 Agosto e come sempre l’evento attira migliaia di Nativi americani con un accampamento di oltre 1000 Teepee. Oltre alle tradizionali danze degli Indiani delle Praterie, si svolge anche una danza  simile alla War Dance e tipica dei Crow che coinvolge uomini e donne con regalia sublime di piumaggi, perline, pelli, campanelli ed il suono dei tamburi In calendario anche rodei, gare equestri, mostre d’arte e dimostrazioni d’artigianato, manifattura delle pipe e gioielli di argento e turchese

In Montana è possibile prendere parte a dei tour guidati con i Nativi il cui scopo primario è di preservare e di interpretare gli usi, i costume, la storia ed i modi di vivere. Si tratta di tour accompagnati e guidati da nativi  nelle riserve indiane del Montana, al Glacier National Park e a Little Bighorn Battlefield National Monument :

Sun Tours: propone tour giornalieri guidati da Nativi lungo la Going to the Sun Road nel Glacier National Park. Le guide risiedono nella Blackfeet Reservation e sono in possesso di una profonda conoscenza della storia tribale, della cultura e del lifestyle.

Blackfeet Outfitters – Tour guidati da Nativi nella Blackfeet Reservation nei pressi del Glacier National Park. Guide Blackfeet locali condividono storie ed aneddoti sulla cultura dei Nativi, sulla storia e sulla vita attuale. I tour della durata di cinque ore partono dall’East Glacier Park Lodge e dal St Mary Lodge.

Apsaalooke Tours al Little Bighorn Battlefield; tour giornalieri della durata di un’ora iniziano al campo di battaglia e conducono a 8 km a sud, al Reno-Benteen Battlefield dove la Battaglia di Little Bighorn ebbe in effetti inizio.  Le nostre guide native vi illustreranno gli eventi che hanno condotto a questo fatidico giorno. Tour privati e di gruppo vengono organizzati su richiesta               

Indian Battle Tours propone tour interpretativi e storici sulle varie battaglie tra le tribù e contro il Governo americano, nel Montana sud-orientale. Le battaglie prese in considerazione sono la Battaglia dei Rosebud 1878, la Battaglia di Pryor Creek 1864, la Battaglia di Little Bighorn 1876.   Si organizzano anche camp in stile Crow e noleggio di teepee nei pressi del Little Bighorn Battlefield.

Scoprire Fort BelknapPasseggiate con Ray Gone, Direttore del Turismo di Discover Fort Belknap mentre illustra le tradizioni orali e la storia delle tribù dei Nakoda e dei Aanii (Assiniboine e  Gros-Ventre) all’interno della Fort Belknap Reservation.  Tour da mezza giornata o da un giorno intero, comprendono anche hiking nel Mays Mission Canyon, tour dello Snake Butte e delle mandrie di bisonti del People’s Creek Yellowstone.

Per assistenza, prenotazione e personalizzazione viaggi consigliamo di contattare il tour operator italiano specializzato in questo tipo di viaggi: https://goo.gl/4Cmso7